Budget di spesa :

Minimo : Massimo :

Spazio abitabile :

Minimo : Massimo :

0 proprieta' trovate

Come scegliere casa

Scegliere finalmente la casa dei propri sogni. Ecco la guida che ti serviva

Inizia da qui...

La scelta del mutuo

Hai scelto la casa? Adesso è il momento di trovare il giusto mutuo adatto alle tue esigenze. Segui questa breve guida

Inizia da qui...

Ristrutturare casa

Una guida su come intervenire sui lavori nella tua casa e renderla più confortevole al tuo abitarci

inizia da qui...

Warning: file_get_contents(): php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.nasciaemastrilliimmobiliare.it/home/plugins/content/al_facebook_comments/al_facebook_comments.php on line 478 Warning: file_get_contents(http://api.facebook.com/restserver.php?method=links.getStats&urls=http://www.nasciaemastrilliimmobiliare.it/86-articoli-menu-top/144-legge-di-stabilita-quali-novita-sul-mondo-degli-immobili): failed to open stream: php_network_getaddresses: getaddrinfo failed: Name or service not known in /web/htdocs/www.nasciaemastrilliimmobiliare.it/home/plugins/content/al_facebook_comments/al_facebook_comments.php on line 478

 

La Legge di Stabilità 2016 investe anche il mondo immobiliare. Ecco, in sintesi, le principali novità.

Sconto Imu a chi affitta con canone concordato. Agevolazione fiscale del 25% sull’IMU ai proprietari di immobili che affittano a canone concordato.

Confermati i bonus ristrutturazione ed energia. Gli incentivi per le ristrutturazioni sono stati prorogati per un altro anno ancora (fino al 31 dicembre 2016). Le ristrutturazioni edilizie potranno essere detratte dall’Irpef per il 50%; mentre quelle legate al risparmio energetico saranno detratte per il 65%.

Esenzione TASI. Via la TASI per le abitazioni lasciate da chi si separa all’ex coniuge, a patto che si sia proprietari di un solo immobile e anche per le abitazioni date in comodato d’uso ai figli.

Affitti in nero. Sono state introdotte regole più stringenti per gli affitti. È prevista la nullità per gli accordi non scritti: infatti, il proprietario deve provvedere entro 30 giorni alla registrazione del contratto e darne comunicazione, entro 60, all’inquilino e all’amministratore di condominio. Viene confermata la nullità di ogni pattuizione volta a determinare un importo del canone di locazione superiore a quello del contratto scritto e registrato e a derogare i limiti di durata stabiliti dalla legge. L’inquilino è legittimato a chiedere entro 6 mesi la restituzione di eventuali somme corrisposte in più.

 
Go to top