L’immobile non va visto una sola volta: è un’ottima strategia quella di richiedere più visite, magari in giorni e in orari diversi. Ad esempio, un primo sopralluogo andrebbe fatto durante il giorno, in modo da rendersi conto della luminosità dell’immobile e della vista che offre. Una seconda visita potrebbe avvenire nel fine settimana, quando i vicini sono per lo più in casa, e ci si può rendere conto della tranquillità della vita di condominio. Nelle ore del tardo pomeriggio è più facile


incontrare qualcuno che vive nelle vicinanze e magari fare una chiacchierata aiuta anche a “indagare” suglispazi comuni e sulla cordialità del vicinato.

Insomma, chi decide di comprare casa non può pensare di farlo di getto: parliamo di un evento molto bello e importante nella vita di una persona, ed è quindi giusto goderselo fino in fondo, consapevoli di aver bisogno di un bel po’ di tempo per trovare l’immobile più adatto e che possa lasciare veramente soddisfatti.

comments